Ritorna alla home page di VacanzaInSicilia



 

Una breve guida al patrimonio culturale e artistico di una delle zone più belle della Sicilia:


ALCAMO

» Speciale: Blues Festival 2005

Alcamo, il cui antico nome arabo era “Manzil Alkamah”, stazione dei frutti di loto, è un grande centro agricolo posto tra Trapani e Palermo, nel cuore di un’ampia valle rigogliosa di vigneti il cui prodotto più importante è il rinomato vino ALCAMO DOC.

Alcamo fu abitata fin dalla tarda età del bronzo e scelta da Elimi, Romani e Bizantini per la sua posizione strategica e con gli arabi si guadagnò il grado di casale e tale rimase fino al 1340 quando, in epoca normanna, fu inserita in un grande feudo e venne costruito dalla famiglia Peralta il castello che, con quelli di Salemi e Calatafimi, formava un triangolo fortificato a difesa di Palermo. 

Per tutto il medioevo la città si arricchì, grazie alle famiglie Chiaromonte e Ventimiglia, di chiese e monumenti, divenendo prima “caricatore del vallone”, cioè luogo di deposito del frumento da esportare nel regno e, nel XVI secolo, città. Successivamente la città, sua malgrado, passò al demanio regio fino al 6 aprile 1860 quando proclamò un governo provvisorio antiborbonico ed aprì le porte al valoroso Garibaldi. 

Nelle sue tante chiese si possono ammirare sculture e dipinti che rappresentano il meglio di quanto artisticamente abbia prodotto la Sicilia; basti citare Pietro Novelli, Giacomo Serpotta, i Gagini, Giuseppe Renda nonché opere del belga Borremans. È opportuno ricordare che ad Alcamo nacque Ciullo d'Alcamo, l'autore di uno dei primi componimenti poetici in lingua italiana (sec. XIII). 

Il territorio comprende anche la località balneare di Alcamo Marina che si estende con la sua spiaggia di sabbia fine e dorata per alcuni chilometri, dal territorio del comune di Castellammare del Golfo fino all'antico fortilizio arabo del castello di Calatubo.


Case vacanze | Dove alloggiare | Dicono di noi | Cosa vedere | Cosa gustare | Come arrivare | Contatti

VacanzaInSicilia.it - info@vacanzainsicilia.it - Tel. +39 3393010749 - +39 3280410307